La pietra pece di Ragusa che colpisce i sensi!

La pietra pece di Ragusa che colpisce i sensi!

L’asfalto è una pietra bagnata di petrolio; la roccia asfaltica è un calcare tenero impregnato, secondo percentuali diverse, di bitume. Con il termine bitume si intende una miscela di idrocarburi, cioè petrolio; tutto questo a Ragusa si chiama “pietra pece”. Ad incorniciare Ragusa è il paesaggio montano ibleo, con due dominanti: il ramificato sistema nervoso idrografico che mette a nudo le ripide pareti rocciose e la vasta piattaforma pianeggiante di pietra calcarea e le incisioni delle cave.

La piattaforma pianeggiante sprofonda improvvisamente nelle Cave, vallecole e canyon scavati dai torrenti, patrimonio geologico dell’area e segno distintivo del paesaggio degli Iblei. Le cave sono percorse dalle trazzere, un sistema di tratturi e mulattiere che collega gli edifici rurali e le fattorie pastorali.

L’altopiano è impreziosito da un’infinità di muretti a secco che separano i fondi agricoli, i campi chiusi e i pascoli.

pietra pece di Ragusa

Ad epoche pre-elleniche risalgono già le prime testimonianze della lavorazione dell’asfalto; altri manufatti antichi popolano tutte le epoche, comprese anche alcune belle opere artistiche, dalla fonte battesimale conservata nella Chiesa di San Tommaso a Ragusa Ibla, ai capitelli delle due cattedrali, di San Giorgio e di San Giovanni, passando dal bellissimo scalone della Chiesa dell’Immacolata sempre ad Ibla, dove si conserva un’altra testimonianza della lavorazione artistico-artigianale della roccia asfaltica; trattasi della lastra tombale di un anonimo aristocratico ibleo, cinquecentesca.

L’origine morfologica della pietra di Ragusa, per la variazione cromatica che la caratterizza, la rende particolarmente unica. Le strutture in pietra a secco, sono veri capolavori di architettura spontanea, con funzione di mangiatoie, ovili, ricovero di attrezzi, stalle, cisterne, pagliai, aie, ecc.

La pietra colpisce i sensi…

La pietra pece, colpisce i sensi, infatti è al tatto che questa pietra trasmette sensazioni particolari e dal connubio tra vista e tatto, riesce ad attrarre quelle sfumature sensoriali che il progettista e il cliente possono ricercare in questo materiale veramente “unico”.

Detta anche roccia asfaltica, la pietra pece, assume una colorazione che va dal grigio al marrone scuro, ma a valorizzarla ancor di più, caratterizzandola in maniera inequivocabile, è la contemporanea presenza di fossili e di venature.

Contattaci per richiedere un Preventivo

2017-09-07T10:57:37+00:00